Citroen Xara Piacasso Camper

Camperizzazione Citroren Xsara Picasso

Come rievocatore storico mi è capitato anche di dover dormire in macchina, così da quando ho acquistato (usata) la Xara Picasso ho fatto una piccola “trasformazione” per rendere più confortevole questa evenienza.

Niente di che, per ora ho solo rimosso i tre sedili posteriori, messo delle tendine per avere un po’ di privacy e un bel materasso in gommapiuma, due lucette, due mensoline, due contenitori, due prese di ricarica, ecc. ecc.

Per come è fatta quest’automobile sembra di dormire dentro una tenda a igloo da due posti, gli spazi sono molto simili, però è più comoda, più solida, ha le ruote e anche se per il momento sono ancora pochi, ha più confort, a me piace pensare alla “Mary Poppins Mobile” come a un “van in miniatura”.


(riprese e montaggio di Alessandro Veneri)

Ma non è finita qui, è mia intenzione procedere con la trasformazione in “mini van”, l’idea è quella di realizzare “moduli” indipendenti da caricare o lasciare in garage a seconda delle necessità e del materiale di altro tipo che devo caricare…

Questi “moduli” sono realizzati impiegando cassette in legno per la frutta appositamente adattate.

Nel realizzare l’allestimento ho cercato di fare più possibile ricorso a materiali di riciclo e di seconda mano, alcuni li ho acquistati nuovi, per quelli acquistati su Amazon ho inserito dei link.

Se prima di fare i tuoi acquisti su Amazon clicchi uno di questi link, a me verrà riconosciuta una piccola percentuale, ma per te il prezzo non cambierà, i proventi che ricaverò da Amazon li destinerò allo sviluppo di questo progetto.

Questa pagina è un “blocco degli appunti” in cui annotare idee e materiali, serve anche per documentare l’avanzamento dei lavori…

;o)


Letto e oscuranti/tendine

Il letto, qui fotografato in versione “single”, è realizzato con panneli in gommapiuma che provengono da un vecchio divano letto che ho demolito, c’è anche in versione “double”.

Sono materassi che ho realizzato anni fa per essere impiegati in situazioni precarie, per ottimizzare gli spazi, quindi i trasporti, li ho fatti più piccoli possibili, diversamente da quanto dichiarato nel video le misure esatte di ogni materasso sono 170×58.

Per un caso fortuito sono praticamente perfetti per gli spazi di questa camperizzazione, facendo scorrere i sedili in avanti possono starci materassi più lunghi, non ho misurato, lo farò presto, ma credo fino a due metri.

Citroen Xsara Picasso Camper

Un po’ di privacy l’ho ottenuta con delle tendine con cui oscuro i finestrini delle portiere posteriori ed una più grande posizionata a ridosso dei sedili anteriori, per i due finestrini triangolari posteriori e per il lunotto del portellone ho realizzato degli oscuranti in cartone, ma per il lunotto sto pensando a qualcosa di meno ingombrante, pieghevole e soprattutto più isolante e più riflettente.

Anche le tende vorrei cambiarle, funzionano bene dal punto di vista della privacy, però passa molta luce e può essere fastidioso, comunque al momento ho cose più urgenti a cui pensare.


Modulo Lavandino

Il modulo lavandino è realizzato impiegando due cassette una sopra all’altra.

In quella inferiore trovano spazio due taniche da 15L, una per le acque chiare ed una per le acque grige.

Dopo una lunghissima ricerca sono riuscito a trovare due taniche praticamente perfette, occupano quasi interamente lo spazio interno di una cassetta, hanno un imbocco molto largo che consente di entrare con una mano per le operazioni di pulizia e di asciugatura.

Da questo imbocco un domani potrei far passare anche una pompa ad immersione se volessi ad esempio modificare il sistema del rubinetto con uno di maggiore portata, oppure per utilizzare  un doccia portatile da campeggio.

Le taniche sono dotate anche di un rubinetto e di una comoda cinghia per il trasporto, potrei utilizzarle anche al di fuori del modulo, come fonte d’acqua d’emergenza e di minimo ingombro.

Il rubinetto è di quelli ricaricabili che si applicano nei i “bottiglioni da ufficio”, al suo interno contiene una piccola pompa che grazie ad un tubino in silicone fornito in dotazione pesca direttamente dal serbatoio delle acque chiare.

Per funzionare non deve essere alimentato perchè è ricaricabile e si ricarica con un normale cavetto mini USB, tipo quelli degli smartphone Android.

Su Amazon puoi trovare rubinetti anche più economici, come ad esempio questo, io però ho preferito il modello più costoso perché il foro di uscita dell’acqua è più in alto, e questi pur pochi centimetri possono essere comodi per utilizzare contenitori un po’ più grandi.

Il lavandino è ricavato modificando una bacinella, ad oggi non sono riuscito a trovarla su Amazon, l’ho acquistata dai cinesi per 2,20€, nei prossimi giorni inserirò il codice a barre del produttore, così sarà più agevole cercarla in rete.

La piletta è un riciclaggio che proviene da un vecchio lavello, puoi trovarne di simili su Amazon, ad esempio qui>> https://amzn.to/2Q2QZdd

All’interno della cassetta superiore trova spazio anche il necessario per lavare e per lavarsi: detergenti, spugnette, strofinacci, scottex, ecc.

Per altre foto che possono essere di ispirazione puoi guardare link01link02 e link03 e se vuoi vedere altri materiali che possono essere adatti a realizzare un sistema del genere guarda nella mia vetrina Camper & Camping che c’è su Amazon.


Modulo Fornello

Attualmente sto riutilizzando un fornellino da campeggio che avevo già in casa da anni, da quando da ragazzo mi dedicavo al trekking, monta una cartuccia molto semplice ma che per i miei gusti costa troppo.

Al momento ho in mente due possibili upgrade, il primo è l’acquisto di un super classico, un fornello ad un bruciatore tipo quello qui sotto.

Oppure tipo questo che monta queste cartucce.

Mi sembra una buona idea dal punto di vista degli ingombri, ma mi lascia un po’ perplesso il costo e la durata delle “cartucce” di ricambio.

La seconda opzione è rappresentata  da un fornello a due bruciatori, con bombola esterna, in questo caso il costo del gas è un po’ più conveniente e avere due bruciatori può essere una bella comodità.

Potrei realizzare entrambe le versioni e caricare il modulo con una o con l’altra a seconda del tipo di uscita e degli spazi a disposizione, vedremo, per ora ci sto ancora pensando su…

Non è il mio caso, ma se sei interessato ad approfondire il discorso sulle bombole del gas ricaricabili puoi leggere questo e guardare questo.


Modulo dispensa/cucina

Complementari al modulo fornello sono i moduli dispensa e cucina, una cassetta o più, in funzione della durata dell’uscita o dal numero dei partecipanti da sfamare, senza alcuna modifica da utilizzare per lo stoccaggio delle scorte di cibo e due cassette modificate in modo da essere accessibili non solo dall’alto, ma alche lateralmente ed essere così più versatili ed ergonomiche.

Al momento la cucina può essere allestita in tre configurazioni:

  1. Accessibile dall’interno, posizionata parallelamente al letto singolo, utilizzata stando seduti dentro l’abitacolo, situazione non molto comoda, ma strategica in caso di maltempo o temperature particolarmente rigide.
  2. Accessibile dall’esterno, in modalità “cucina da campo”, appoggiata cioè a terra, utilizzabile comodamente in piedi se ci si trova in un’area privata idonea o destinata al pic nic.
  3. Accessibile dall’esterno del veicolo, ma allestita nella parte posteriore del vano di carico, utilizzabile comodamente in piedi parzialmente riparati dal portellone posteriore. In questa configurazione non c’è niente di appoggiato a terra, può essere quindi utilizzata anche in un’area pubblica.

Per ora ho saccheggiato la mia cucina di casa per approvvigionarmi di stoviglie, piatti, bicchieri, tazze, posate e compagnia cantante, come individuerò su Amazon dei prodotti “furbi” da utilizzare a questi scopi sarà mia cura elencarli in questa sezione.


Contenitori porta oggetti

Contenitori, porta oggetti, appendi robe, tasche non mancano e ne arriveranno di altri in futuro, per lo più realizzati con materiali di riciclo o impiegando in modo creativo oggetti destinati ad altri utilizzi.

Pubblicherò presto delle foto e perchè no dei link a qualcosa di “furbo” o di “tattico” che troverò nelle mie scorribande su Amazon.


Modulo WC

Il WC che ho realizzato all’interno di una cassetta è un ibrido tra i WC compostabili e i “WC nel secchio” ed è utilizzabile sia all’interno che all’esterno dell’abitacolo.

L’idea mia è quella di gestire separatamente i liquidi dai solidi, come nei WC compostabili, ma senza fare ricorso alla segatura (almeno per il momento) e buttando via ogni volta il sacchetto con i resti solidi.

Per i liquidi ho trovato su Amazon questo comodo contenitore adatto sia agli uomini che alle donne.

All’interno della cassetta trova spazio anche il necessario per la gestione di questi bisogni: carta igienica, salviette intime umidificate, sacchi di ricambio, spugnette e uno spruzzino che contiene un detergente utilizzabile per pulire e sciacquare.

Se sei interessato ad approfondire l’argomento WC compostabile puoi guardare questo video su YouùTube, qui sotto invece i link per un normale “WC nel secchio”.


Portapacchi

Il porta pacchi è fondamentale quando utilizzo la versione dell’allestimento con il letto a due posti e non posso lasciare i moduli all’esterno del vano di carico appoggiati a terra, ad esempio se mi trovo in un parcheggio pubblico o in un’area poco sicura.

In questi casi i moduli vengono posizionati sul tetto e per non danneggiare i materiali vengono ricoperti con dei sacchi di plastica, uno per ogni coppia di cassette sovrapposte.

Con un po’ di pazienza sono riuscito a trovare una coppia di barre porta tutto originali Citroen di seconda mano, acquistate su subito.it, se non vuoi aspettare puoi comprarne di nuove (non originali) su Amazon come quelle che vedi qui sotto.

Il portapacchi potrebbe venire utile anche per fissare un eventuale sistema di pannelli solari.


Energia elettrica

Fino ad ora non mai avuto l’esigenza di grandi scorte di energia elettrica, ma è un problema che potrei trovarmi ad affrontare a breve, al momento sto solo tenendo d’occhio dei prodotti mentre mi documento e cerco di approfondire l’argomento.

Se vuoi vedere altri materiali che possono essere adatti a realizzare un sistema di alimentazione/ricarica ad energia solare guarda nella mia vetrina Camper & Camping che c’è su Amazon.


Modulo Frigorifero

Al momento non è prevista la realizzazione di questo modulo, sia per questioni di spazi che di costi, le uscite che faccio sono solo di pochi giorni e non sono disposto a spendere molto in un frigorifero, però sto tenendo d’occhio alcuni prodotti…


Doccia

Lavori in corso…


SOS & varie

Lavori in corso…


 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *